BAUHAUS

Era visto come l'antitesi delle ampie correnti culturali conservatrici sulle quali oggi generalmente si glissa quando si parla dei "favolosi anni Venti". Quanto alla posizione politica, il Bauhaus era considerato di sinistra. Sotto il Terzo Reich (1933-1945) che identificava nel popolo, la razza, la patria e l'età classica i valori supremi della nazione, fu incolpato di "bolscevismo culturale", "internazionalismo", ed "ebraismo".